RADICALI VERONA

marciaTerraIl Forum nazionale “Salviamo il Paesaggio” propone per domenica 21 aprile – in concomitanza con l’Earth Day – una manifestazione a salvaguardia dei terreni liberi e fertili rimasti.

Al fine di organizzare anche a Verona una manifestazione a sostegno delle battaglie per la salvaguardia del territorio, l’Associazione Radicali Verona ha contattato tutte e tutti i rappresentati dei comitati, delle associazioni e dei movimenti veronesi – e le sezioni locali di associazioni nazionali – aderenti al Forum.

A Verona non esiste ancora un comitato provinciale del Forum “Salviamo il Paesaggio” e i risultati fino ad ora ottenuti dalle singole associazioni impegnate nella campagna per il “censimento degli edifici sfitti e inutilizzati” sono assolutamente insufficienti: su 98 comuni, un solo comune ha compilato integralmente il censimento, 6 lo hanno compilato parzialmente, 5 si sono rifiutati di compilarlo e da tutti gli altri non è arrivata alcuna risposta. Inoltre,

View original post 93 altre parole

Annunci

COLOGNOLA ERETICA

«Nel periodico comunale d’informazione “Colognola ai Colli notizie” sono pubblicate […] le lettere al giornale di singoli cittadini, gruppi organizzati, associazioni operanti sul territorio comunale, su temi amministrativi o sociali di interesse collettivo, nonché le relative risposte da parte degli Amministratori interessati o delegati»

«La consegna degli articoli al Comitato di Redazione dovrà avvenire entro la data fissata, nel precedente numero»

Pubblichiamo la lettera inviata da Mattia Da Re al giornalino comunale “Colognola ai Colli Notizie”. La lettera, pur rispettando quanto previsto dal Regolamento per la Pubblicazione del Giornale Comunale Colognola ai Colli Notizie, non è stata pubblicata e non sono state date spiegazioni in merito.

colognola ai colli notizie

CORSA AD OSTACOLI PER CHI VUOLE PROPORRE IDEE.
PERCHÉ FA PAURA LA PARTECIPAZIONE?

Come molte cittadine e molti cittadini sapranno, Colognola Eretica ha dato il via ad una raccolta firme su quattro petizioni popolari per la trasparenza, la partecipazione e…

View original post 247 altre parole

l'eretico

Elezioni politiche 2013! Ci siamo, domenica e lunedì – finalmente, visto quanto sembrano essere dannose per la salute le campagne elettorali – si vota! Ma chi votare? Che fare? Mica è semplice scegliere…

Se qualche settimana fa un veggente avesse predetto che avrei votato Rivoluzione Civilecricca di komunisti anticapitalisti e giustizialisti manettari!mi sarei messo a ridere, consigliandogli di cambiare mestiere.

Mancando in Veneto la Lista Amnistia Giustizia Libertà – progetto elettorale che rispecchia le mie idee, ma dal quale ho preso le distanze per questioni di metodo –, avevo pensato di votare Fare per Fermare il Declino, che – con le tiepide proposte liberali in programma – mi era sembrata una seconda scelta quantomeno decente.

Poi cosa è successo? È stato forse il curriculum accademico taroccato di Oscar Giannino a farmi cambiare idea?! No, Giannino e FARE non sono la stessa cosa, FARE

View original post 359 altre parole

13/12/2012 :: Est Veronese :: CITTADINI O SUDDITI? Serata su Trasparenza, Partecipazione, Tutela del territorio

A Colognola ai Colli, giovedì 13 dicembre, alle ore 20:30, presso la sala civica Frassanito (Piazza del Donatore – San Zeno di Colognola), si parlerà di trasparenza, partecipazione e tutela del territorio. Tematiche strettamente intrecciate tra loro e fondamentali al fine di superare la visione del cittadino come semplice consumatore e contribuente, gestito passivamente dall’amministrazione, valorizzando sempre e comunque la persona, con la sua dignità e le sue scelte.

serata ereticaLa serata è aperta anche a chi non abita a Colognola ai Colli e potrebbe rivelarsi particolarmente interessante proprio per chi ancora non ha avuto modo di conoscere l’esperienza di Colognola Eretica – lista civica nata in vista delle elezioni amministrative del 2011 e che continua ad essere un ottimo laboratorio politico a dimostrazione del fatto che, anche in pochi e fuori dal consiglio comunale, si può fare molto.

Tutte le iniziative e le proposte fino ad oggi elaborate dal laboratorio colognolese, sono esportabili in qualsiasi comune. Durante la serata, per esempio, verrà presentata un’analisi degli strumenti di partecipazione popolare disponibili nei paesi dell’Unione Comuni Verona Est (Illasi, Colognola ai Colli, Caldiero, Mezzane di Sotto, Belfiore) e negli altri comuni della zona e saranno indicate le possibili azioni da mettere in campo per risolvere le situazioni più problematiche.

Si parlerà inoltre del “censimento del cemento”, lanciato dal Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio, al fine di ottenere strumenti urbanistici che consentano di conoscere e valutare, dati alla mano, l’opportunità e la necessità di nuove costruzioni: anche questa, per risultare vincente, non può che essere una battaglia da condurre congiuntamente in tutti i comuni dell’area.

Non mancherà poi l’argomento “trasparenza”, collante tra tutte le istanze: conoscere è fondamentale perché permette di scegliere liberamente. Solo le persone alle quali è consentito di conoscere per deliberare, sono a pieno titolo cittadine e cittadini. Per tutti gli altri non resta che la qualifica di SUDDITI.

Vi aspettiamo numerose e numerosi!

20/11/2012 :: Roma / Ass. Radicale Antispecista in piazza per dire “NO alla sperimentazione animale”

Martedì 20 novembre 2012 alle ore 10.00 è stato indetto un presidio in P.za delle Cinque Lune – Roma, a poche decine di metri dal Senato della Repubblica, dal movimento dei Verdi e Animalisti Europei (Federazione dei Verdi, Ecologisti e Reti Civiche + Partito Animalista Europeo) insieme a FEDER F.I.D.A. onlus, in occasione del convegno intitolato “Perché è ancora necessario sperimentare sugli animali prima che sugli umani”.

L’Associazione Radicale Antispecista “Parte in Causa” parteciperà al presidio per fare da contraltare all’intervento, previsto da programma del convegno, della deputata radicale On. Maria Antonietta Farina Coscioni, e per testimoniare l’esistenza di un’anima animalista e antispecista – e dunque fino in fondo gandhiana e nonviolenta – all’interno del movimento radicale. L’Associazione considera inoltre questa presenza come un obbligato seguito all’azione politica contro la sperimentazione animale iniziata il 4 novembre scorso quando, durante i lavori dell’XI congresso di Radicali Italiani, era stata presentata una mozione particolare sul finanziamento di metodi alternativi alla sperimentazione animale.

Ci teniamo tuttavia a puntualizzare che il convegno è stato promosso dall’Istituto di Ricerche Farmacologico “Mario Negri”, non dai Radicali, che non hanno una linea ufficiale sulla sperimentazione animale tanto da essersi divisi sul tema in Parlamento in occasione del voto su Green Hill: portare un dibattito e un’analisi critica sull’argomento all’interno del movimento è proprio uno degli obiettivi che l’Associazione si è posta al momento della sua fondazione.

Come antispecisti, non possiamo che esprimere la più ferma e totale opposizione a una ricerca scientifica che fondi il proprio “progresso” sulla tortura e sull’uccisione di un numero incalcolabile di esseri senzienti. Non esiste scopo, per quanto nobile, che possa giustificare un tale abominio. Ci auguriamo che la maggioranza del movimento si riconosca nelle nostre posizioni che non sono altro che la naturale e coerente espressione di una visione radicalmente nonviolenta della società.

Maria Giovanna Devetag
Segretaria di Parte in Causa – Associazione Radicale Antispecista