Archivi categoria: Elezioni Verona 2012

Chi votare a Verona? Appello al voto eretico!

Ci siamo quasi, domani e lunedì le cittadine e i cittadini veronesi saranno chiamati alle urne per decidere chi, per i prossimi 5 anni, dovrà amministrare la nostra bella città.

In assenza di una candidata o di un candidato libertario mi troverei non poco in difficoltà se dovessi votare a Verona, tuttavia l’appuntamento elettorale è importante e sarebbe irresponsabile lasciare al caso l’esito della competizione, per questo invito le amiche e gli amici residenti a Verona a non disertare le urne.

Anzitutto è bene ricordare una cosa, nei comuni sopra i 15.000 abitanti è possibile il voto disgiunto, ovvero si può votare per un candidato sindaco e per una lista a lui non collegata.

Ma allora, chi votare? Bella domanda! Effettivamente non è facile, eppure – spulciando tra i tanti nomi e i tanti programmi – qualcosa di interessante si trova. (QUI un’analisi del perché non sostengo le altre candidature)

E così ecco svelato il mistero, se abitassi a Verona voterei per il Consiglio Comunale GIORGIO PASETTO, indipendente liberale e federalista europeo, candidato nella lista “Civica per Verona – Tosi Sindaco”, una lista che certo non mi piace, una formazione che molti dicono essere trasversale, ma lo è solo nel senso che dentro ci sono dagli ultraconservatori clericali, ai dichiaratamente razzisti tifosi della curva dell’Hellas, dagli ex AN usciti dal PDL fino ai rappresentati delle corporazioni come il Presidente di Federfarma VeronaChe dire, a me personalmente piace sperimentare, quindi ho la speranza che Giorgio – iscritto a Radicali Italiani e all’Associazione Radicali Verona, tra i primi a sostenere le iniziative radicali locali per la trasparenza e la partecipazione, tra i partecipanti veronesi alla Marcia per l’Amnistia la Giustizia e la Libertà, firmatario dell’Impegno a Difesa dei Contribuenti promosso da ConfContribuenti e Tea Party Italia, firmatario dell’impegno a favore dei diritti delle persone LGBT promosso da Arcigay e Arcilesbica Verona –, candidato per il suo rapporto di amicizia con Flavio Tosi, ma diametralmente opposto a tutti gli altri candidati, riesca a contaminare, radicalmente, l’azione politica, fino ad oggi clericale e reazionaria di Tosi. FORZA GIORGIO!

Per la poltrona di Primo cittadino la mia scelta cade invece su IBRAHIMA BARRY, candidato per il Partito di Alternativa Comunista, formazione trotzkista, sezione italiana della Lega Internazionale dei Lavoratori – Quarta Internazionale. Da liberista “selvaggio” non sono mai stato affascinato dalla retorica ottocentesca della lotta di classe e della dittatura del proletariato e certamente non mi hanno colpito gli slogan anacronistici di Barry, tuttavia alcune proposte delle compagne e dei compagni rivoluzionari sono piuttosto interessanti, probabilmente le più interessanti di tutta la campagna elettorale veronese. Il programma prevede, giusto per citare un esempio, che gli edifici sfitti o non utilizzati, compresi quelli di proprietà delle gerarchie ecclesiastiche, vengano espropriati e assegnati alle persone svantaggiate. Certo parlare di esproprio mi riesce difficile, l’ho sempre considerato un furto di Stato, tuttavia anche la speculazione edilizia non può non essere considerata un furto di territorio e ambiente ai danni della comunità. Rendere sconvenienti queste operazioni è una buona via per mettere un freno all’indiscriminata devastazione del territorio.

Più che la valenza simbolica da molti – in ogni caso giustamente – evocata, quello che più trovo interessante nella candidatura di Ibrahima Barry è la profonda differenza – e quindi potenzialità – delle istanze che incarna un immigrato africano, operaio, internazionalista, trotzkista, oggi cittadino italiano, rispetto a quelle di tutte le altre candidate e gli altri candidati, ma anche rispetto ai pensieri e alle idee della maggior parte delle cittadine e dei cittadini e sicuramente anche rispetto alle mie.

Quindi – con la speranza che questa inattesa voce possa essere ascolta dalla cittadinanza e voglia, superando il settarismo delle ideologie, dialogare, partendo dalle affinità per meglio comprendere le diversità, al fine di conquistare nuovi diritti e nuove libertà per le ultime e per gli ultimi e proprio per questo per tutte e per tutti – posso dire IO STO CON IBRAHIMA!

Clicca per ingrandire l’immagine e vedere come esprimere il voto “disgiunto” per Giorgio al Consiglio Comunale e per Ibrahima Sindaco:

Buon voto a tutte e a tutti!

Mattia Da Re

P.S. Girate questo appello alle vostre amiche e ai vostri amici veronesi!

Annunci

Chi non votare a Verona

Una brevissima, ma ugualmente noiosissima, analisi del
PERCHÉ NON SOSTENGO…

Flavio Tosi? Il proibizionista totale, quello delle odiose “panchine antibarbone”, delle ordinanze assurde che vietano addirittura di mangiare nelle piazze, quello della chiusura sempre anticipata dei pubblici esercizi e la sospensione delle licenze agli stranieri, quello della “parentopoli” in salsa veronese , ma soprattutto quello che nega un referendum cittadino nonostante le sottoscrizioni necessarie alla presentazione siano state regolarmente raccolte e depositate. NO GRAZIE!

…l’ambientalista Michele Bertucco? Sostenuto dai partiti di centrosinistra e dai comitati dei “puri dell’associazionismo della società civile”. In qualsiasi altro Paese votare un candidato ambientalista appoggiato da una coalizione di centrosinistra vorrebbe dire dare un voto progressista, ma in Italia non è così e quindi che si fa? Sosteniamo una squadra di perbenisti cattocomunisti? NO GRAZIE!

…il banchiere Luigi Castelletti? Sostenuto da un PDL completamente allo sbando, dall’UDC, FLI e da una lista, riesumata per l’occasione, del Nuovo PSI. C’è veramente poco da dire, la rottura con Tosi ha decretato la morte politica del centrodestra Veronese, non a caso, ancora si deve votare, e già il PDL parla della necessaria futura collaborazione con la Tosi. Insomma, Castelletti? NO GRAZIE!

…il MoVimento 5 stelle? Sicuramente il programma dei “grillini” contiene molti punti interessanti, ma quando si fa politica le questioni di metodo non possono essere trascurate. Potrei banalmente dire che antipolitica e populismo non portano da nessuna parte, ma non è questo il punto: quello che veramente spaventa è il rifiuto a priori del dialogo e la ricerca di una presunta purezza con le conseguenti, inevitabili e continue, epurazioni. GRILLO? NO GRAZIE!

…il reazionario Luca Castellini? Non serve nemmeno spiegare perché non sostengo il candidato appoggiato da Forza Nuova e Identità Scaligera. “Fuori dall’euro, Italia agli italiani, Verona ai veronesi”?! NO GRAZIE!

...l’indipendentista Patrizia Badii, candidata di Veneto Stato? Qui la questione è complicata e andrebbe approfondita: in Veneto Stato è presente una corrente libertaria – all’americana, alla Ron Paul insomma –, questa è sicuramente una buona cosa, tuttavia un partito minuscolo che si presenta spaccato (come è noto sono state presentate ben 2 liste di Veneto Stato, con due candidati a sindaco differenti e alla fine, tra i due, l’ha spuntata Patrizia Badii) non è certo segno di progettualità politica. Di indipendentisti litigiosi ne abbiamo già visti molti, quindi: NO GRAZIE!

Mattia Da Re

P.S. clicca QUI per scoprire chi sostengo!

LETTERA APERTA A MICHELE BERTUCCO: Perché un elettore libertario dovrebbe sostenere Michele Bertucco?

LETTERA APERTA A MICHELE BERTUCCO

Buongiorno,

non posso non complimentarmi per la sua vittoria alle primarie, ma poi – da inguaribile rompiscatole quale sono – non posso non arrivare subito al sodo: “Perché un elettore di orientamento libertario dovrebbe sostenere Michele Bertucco?”

Dichiarando che rimuoverà le tristemente note “panchine antibarbone” ha fatto capire, simbolicamente, di voler cambiare rotta rispetto alla precedente amministrazione. Ci sono altre questioni, altrettanto simboliche e al tempo stesso concrete, che solitamente anche il centrosinistra tende a “dimenticare”, sono questioni che riguardano le libertà individuali, i diritti civili, la trasparenza e la partecipazione.

Le scrivo quindi per chiederle qual è la sua posizione per quanto riguarda:

  1.  il registro delle dichiarazioni anticipate di trattamento,
  2. il registro delle unioni civili,
  3. l’anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati,
  4. la liberalizzazione degli orari degli esercizi commerciali e dei pubblici esercizi,
  5. le ordinanze in materia di pubblica sicurezza che uccidono la città,
  6. l’inserimento nello Statuto Comunale della possibilità di presentare delibere di iniziativa popolare.

Ritengo che questi elementi (per altro a costo zero per le casse del comune) non dovrebbero mancare nel programma di un candidato sindaco che rappresenta l’area democratico-progressista.

La ringrazio per il tempo che vorrà dedicare alle questioni che le ho posto e ne approfitto per farle i migliori auguri per la bella avventura che ha deciso di intraprendere.

In bocca al lupo Michele!

Mattia Da Re
(Tesoriere di Radicali Verona)

Elezioni Verona 2012 :: PER NATALE REGALATI LA TUA CANDIDATURA!

Verona città libera, verde, laica.
Verona città europea.
VERONA ERETICA

In vista delle elezioni comunali del 2012 Verona Eretica offre alle libere pensatrici e ai liberi pensatori veronesi la possibilità di candidarsi nella lista eretica, ecologista e libertaria per Verona città europea!

Eretiche, eretici, uscite allo scoperto!
Verona Eretica nasce per dare voce a chi non è in linea con il modello sociale, politico e morale dominante, alle escluse e agli esclusi, alle diversità, a chi ama pensare e confrontarsi, a chi sa che il rimedio alla cattiva politica non è l’antipolitica ma la Buona Politica, a chi non si fida dei valori assoluti, granitici e dogmatici e preferisce muoversi seguendo linee guida sempre rivedibili e perfettibili.

Energie rinnovabili, mobilità verde, risparmio energetico,
laicità, diritti civili, libertà individuali,
accessibilità e trasparenza della pubblica amministrazione,
partecipazione, integrazione, solidarietà,
piano regolatore a crescita zero,
autogestione, cultura, nuove tecnologie…

QUESTA È LA CITTÀ CHE VOGLIAMO,
LA CITTÀ CHE SOGNIAMO.
Un sogno che può realizzarsi anche grazie a TE!
«Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo»
– Mahatma Gandhi –

La campagna elettorale sarà interamente autofinanziata dalle sostenitrici e dai sostenitori, dalle candidate e dai candidati.
La libertà richiede impegno e responsabilità,
PER NATALE REGALATI LA TUA CANDIDATURA!

Per maggiori info continuate a seguirci su www.veronaeretica.wordpress.com
e scriveteci all’indirizzo veronaeretica@gmail.com

Appello Ecologista & Libertario per Verona 2012

La coalizione del centrosinistra veronese, in vista delle elezioni amministrative del 2012, esclude di fatto le forze ecologiste e libertarie che tradizionalmente non scendono a compromessi quando si tratta di diritti civili, tutela dell’ambiente e libertà individuali.

Eppure l’urgenza si fa sentire proprio per quanto riguarda la salute dell’ambiente e conseguentemente della cittadinanza, le dinamiche dell’integrazione, la tutela dei diritti civili e delle libertà individuali delle ultime e degli ultimi (e proprio per questo di tutte e di tutti), lo svilimento degli strumenti di partecipazione, la mancanza di servizi pubblici in grado di consentire la mobilità “verde”, la cementificazione, l’invivibilità della città che viene gestita come un carcere a cielo aperto in cui il proibizionismo e la repressione sembrano essere gli unici strumenti in grado di garantire quella fantomatica sensazione di sicurezza pagata a caro prezzo con l’erosione degli spazi di libertà e di aggregazione.

Contro la visione miope di città, propugnata dalla quasi totalità delle forze politiche, proponiamo una visione eretica – ovvero non in linea con il modello culturale, politico, sociale e morale dominante – per la Città del futuro che prende vita a partire da ORA.

VERONA città verde, viva, laica, accogliente e libera.
VERONA città europea.

Lanciamo un appello all’universo ecologista, libertario, nonviolento, laico, pirata, radicale, antiproibizionista, anticlericale…in poche parole
CHIAMIAMO A RACCOLTA LE LIBERE PENSATRICI E I LIBERI PENSATORI, LE ERETICHE E GLI ERETICI VERONESI
per realizzare insieme il nostro sogno.

veronaeretica@gmail.com