Archivi tag: partecipazione

13/12/2012 :: Est Veronese :: CITTADINI O SUDDITI? Serata su Trasparenza, Partecipazione, Tutela del territorio

A Colognola ai Colli, giovedì 13 dicembre, alle ore 20:30, presso la sala civica Frassanito (Piazza del Donatore – San Zeno di Colognola), si parlerà di trasparenza, partecipazione e tutela del territorio. Tematiche strettamente intrecciate tra loro e fondamentali al fine di superare la visione del cittadino come semplice consumatore e contribuente, gestito passivamente dall’amministrazione, valorizzando sempre e comunque la persona, con la sua dignità e le sue scelte.

serata ereticaLa serata è aperta anche a chi non abita a Colognola ai Colli e potrebbe rivelarsi particolarmente interessante proprio per chi ancora non ha avuto modo di conoscere l’esperienza di Colognola Eretica – lista civica nata in vista delle elezioni amministrative del 2011 e che continua ad essere un ottimo laboratorio politico a dimostrazione del fatto che, anche in pochi e fuori dal consiglio comunale, si può fare molto.

Tutte le iniziative e le proposte fino ad oggi elaborate dal laboratorio colognolese, sono esportabili in qualsiasi comune. Durante la serata, per esempio, verrà presentata un’analisi degli strumenti di partecipazione popolare disponibili nei paesi dell’Unione Comuni Verona Est (Illasi, Colognola ai Colli, Caldiero, Mezzane di Sotto, Belfiore) e negli altri comuni della zona e saranno indicate le possibili azioni da mettere in campo per risolvere le situazioni più problematiche.

Si parlerà inoltre del “censimento del cemento”, lanciato dal Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio, al fine di ottenere strumenti urbanistici che consentano di conoscere e valutare, dati alla mano, l’opportunità e la necessità di nuove costruzioni: anche questa, per risultare vincente, non può che essere una battaglia da condurre congiuntamente in tutti i comuni dell’area.

Non mancherà poi l’argomento “trasparenza”, collante tra tutte le istanze: conoscere è fondamentale perché permette di scegliere liberamente. Solo le persone alle quali è consentito di conoscere per deliberare, sono a pieno titolo cittadine e cittadini. Per tutti gli altri non resta che la qualifica di SUDDITI.

Vi aspettiamo numerose e numerosi!

COLOGNOLA AI COLLI: proposte per la trasparenza, la partecipazione e la salvaguardia del territorio

COLOGNOLA AI COLLI: In data 15 marzo siamo stati ricevuti dal sindaco Alberto Martelletto e gli abbiamo proposto di prendere in considerazione l’attuazione di alcune proposte per garantire la trasparenza delle istituzioni e per favorire la partecipazione della cittadinanza nei processi decisionali del Comune.

Inoltre, in collaborazione con il Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio – Difendiamo i Territori, abbiamo sollecitato il nostro sindaco a compilare il “censimento degli edifici sfitti e non utilizzati“, per capire se il nostro strumento urbanistico (PATI) sta rispondendo ai bisogni dei cittadini o se sta semplicemente sacrificando alla speculazione terreni liberi e paesaggio.

Stiamo aspettando, fiduciosi in un riscontro positivo, la risposta del primo cittadino. Anticipiamo tuttavia alle cittadine e ai cittadini che, in caso di risposta negativa, le eretiche e gli eretici colognolesi daranno il via a una raccolta firme a sostegno del “pacchetto” di proposte in questione.

Ecco la sintesi del documento che abbiamo sottoposto al Sindaco:

Partecipazione e Trasparenza

1 – Strumenti di partecipazione popolare 
La possibilità di partecipazione incentiva l’interesse per la vita politica: nascondere, affossare o negare l’accesso ad istituti di partecipazione previsti è un vero e proprio attentato alla vita democratica delle istituzioni. Lo statuto del Comune di Colognola ai Colli prevede tra gli istituti di partecipazione la “delibera di iniziativa popolare”. Lo Statuto rimanda a un inesistente regolamento comunale l’effettiva definizione delle modalità di utilizzo (per esempio la modalità di raccolta e certificazione delle sottoscrizioni necessarie alla presentazione della proposta). COLOGNOLA ERETICA chiede al Sindaco, alla Giunta, al Consiglio del Comune di Colognola ai Colli che si provveda tempestivamente alla stesura e all’adozione del regolamento necessario al fine di rendere effettivamente possibile per la cittadinanza presentare “delibere di iniziativa popolare” e accedere quindi a questo fondamentale strumento di partecipazione popolare previsto dallo Statuto del Comune.

2 – Anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati 
L’Anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati è un semplice strumento che garantisce la trasparenza delle istituzioni e permettere alle cittadine e ai cittadini di conoscere “vita, morte e miracoli” di chi governa e amministra la cosa pubblica. Le donne e gli uomini che si assumono l’onore e l’onere di governare e amministrare decidono di abbandonare lo status di “privati cittadini”, per questo non può essere considerata una violazione della privacy la pubblicazione dei dati riguardanti la loro situazione economica e le loro attività. È lo spirito liberale, che incarna il motto einaudiano “conoscere per deliberare”, a far sentire l’esigenza di trasparenza, chiarezza e accessibilità a tutto ciò che riguarda il Pubblico: solo così la cittadinanza può valutare e “promuovere” o “bocciare” i propri amministratori. COLOGNOLA ERETICA chiede al Sindaco, alla Giunta e al Consiglio del Comune di Colognola ai Colli di istituire L’anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati.

 3 – Consiglio comunale online 
Viste le disposizioni contenute nell’art. 26.1 del Regolamento del Consiglio comunale del Comune di Colognola ai Colli («Poiché, in via generale, le adunanze del Consiglio Comunale sono pubbliche, qualsiasi cittadino è ammesso nella sala. Il pubblico assiste alle sedute nella parte ad esso riservata»); valutate le molteplici situazioni, permanenti o transitorie, che possono pregiudicare la partecipazione di cittadine e cittadini, in veste di uditrici e uditori, alle sedute del Consiglio comunale (per esempio disabilità, intrasportabilità, malattia, impegni lavorativi) e considerato il basso costo economico, nonché la semplicità in termini di realizzazione di un sistema che permetta – a chiunque lo desideri – di vedere e ascoltare le sedute del Consiglio comunale, COLOGNOLA ERETICA chiede al Sindaco, alla Giunta, al Consiglio del Comune di Colognola ai Colli che venga predisposto un sistema per trasmettere in diretta audio/video – sul portale online del Comune di Colognola ai Colli – le sedute del Consiglio comunale e che le registrazioni audio/video delle sedute del Consiglio comunale vengano pubblicate sul medesimo portale.

Elezioni Verona 2012 :: PER NATALE REGALATI LA TUA CANDIDATURA!

Verona città libera, verde, laica.
Verona città europea.
VERONA ERETICA

In vista delle elezioni comunali del 2012 Verona Eretica offre alle libere pensatrici e ai liberi pensatori veronesi la possibilità di candidarsi nella lista eretica, ecologista e libertaria per Verona città europea!

Eretiche, eretici, uscite allo scoperto!
Verona Eretica nasce per dare voce a chi non è in linea con il modello sociale, politico e morale dominante, alle escluse e agli esclusi, alle diversità, a chi ama pensare e confrontarsi, a chi sa che il rimedio alla cattiva politica non è l’antipolitica ma la Buona Politica, a chi non si fida dei valori assoluti, granitici e dogmatici e preferisce muoversi seguendo linee guida sempre rivedibili e perfettibili.

Energie rinnovabili, mobilità verde, risparmio energetico,
laicità, diritti civili, libertà individuali,
accessibilità e trasparenza della pubblica amministrazione,
partecipazione, integrazione, solidarietà,
piano regolatore a crescita zero,
autogestione, cultura, nuove tecnologie…

QUESTA È LA CITTÀ CHE VOGLIAMO,
LA CITTÀ CHE SOGNIAMO.
Un sogno che può realizzarsi anche grazie a TE!
«Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo»
– Mahatma Gandhi –

La campagna elettorale sarà interamente autofinanziata dalle sostenitrici e dai sostenitori, dalle candidate e dai candidati.
La libertà richiede impegno e responsabilità,
PER NATALE REGALATI LA TUA CANDIDATURA!

Per maggiori info continuate a seguirci su www.veronaeretica.wordpress.com
e scriveteci all’indirizzo veronaeretica@gmail.com

Petizioni eretiche per il tuo comune

SE VI INTERESSANO LE NOSTRE PROPOSTE ERETICHE, POTETE DIVENTARE VOI I PROTAGONISTI DI QUESTE BATTAGLIE DI LIBERTA’, PRESENTANDO LE 6 PETIZIONI AL VOSTRO COMUNE! FATEVI AVANTI!

Le petizioni trattano svariate tematiche di massimo interesse per la cittadinanza. Dalla tutela dell’ambiente alla possibilità di accedere agli strumenti di partecipazione popolare, dalla laicità alla trasparenza delle istituzioni, ECCO LE NOSTRE PROPOSTE ERETICHE (cliccando sul titolo delle proposte è possibile scaricare i testi delle petizioni):

  1. Strumenti di partecipazione popolare: regolamenti per delibere di iniziativa popolare
  2. Piano regolatore a crescita zero
  3. Sospensione finanziamenti comunali al clero e potenziamento servizi pubblici
  4. Anagrafe pubblica degli eletti
  5. Consiglio comunale online e semplificazione del portale web comunale
  6. Contabilizzazione dei beni pubblici comunali
Contattateci al più presto: veronaeretica@gmail.com

Riappropriamoci degli strumenti di partecipazione popolare negati

Dopo l’esperienza di Colognola Eretica, per dar voce in tutta la provincia alle nostre battaglie ecologiste, libertarie, anticlericali e antiproibizioniste, nasce la federazione “Verona Eretica”.

La nostra prima campagna su scala provinciale sarà basata sugli strumenti di partecipazione popolare previsti dagli statuti dei comuni ma quasi sempre inaccessibili alla cittadinanza a causa dell’assenza dei relativi regolamenti attuativi.

In breve: gli statuti comunali molte volte prevedono la possibilità per i cittadini di presentare delibere di iniziativa popolare – ovvero proposte che hanno a tutti gli effetti lo stesso valore delle proposte presentate dai consiglieri comunali e che devono quindi essere messe ai voti in consiglio.

Gli statuti rimandano solitamente a “regolamenti comunali” l’effettiva definizione delle modalità di utilizzo (per esempio la modalità di raccolta e certificazione delle sottoscrizioni necessarie alla presentazione della proposta) di questi strumenti di partecipazione.

Il problema è che i regolamenti in questione nella maggior parte dei casi NON ESISTONO. Di chi è la responsabilità? Evidentemente degli amministratori che negli anni non hanno mai ritenuto necessario rendere disponibili alla cittadinanza i mezzi di partecipazione previsti dagli statuti comunali.

Naturalmente non si tratta – come le hanno definite alcuni amministratori – di mere questioni formali e di principio, ma della reale possibilità di incidere sull’amministrazione del proprio comune che, seppur prevista, viene negata alla collettività. La consapevolezza della possibilità di partecipazione incentiva l’interesse per la vita politica, per questo nasconderle e affossarle è un vero e proprio attentato alla vita democratica delle istituzioni.

La nostra azione mirerà ad informare le cittadine e i cittadini di quanto viene loro sottratto in termini di diritti e legalità, non senza proporre concrete modalità di intervento per permettere alla popolazione di riappropriarsi di questi fondamentali strumenti di partecipazione negati!

Mercoledì 26 ottobre a Colognola ai Colli, presso la sala civica Frassanito (Piazza del Donatore, San Zeno di Colognola), presenteremo la federazione Verona Eretica e illustreremo le iniziative in cantiere per i prossimi mesi.

Naturalmente – seguendo la filosofia del Think global, act local  – non mancheranno riferimenti alle vicende colognolesi degli ultimi mesi.

La serata è aperta a tutta la popolazione della provincia di Verona.

A breve tutte le info.